Blog: http://Tenebrae.ilcannocchiale.it

ALLA RINFUSA

Si avvicina il momento in cui il rientro sarà progressivamente massacrante. E più questo si avvicina, più affiorano le cose da fare (= i capricci da togliersi) prima di ricominciare.

Passeggiare per Milano, leggere (anche camminando), provare un posto nuovo per l’aperitivo, andare in piscina, scoprire il locale adatto per fare il bohemien, vedere amici (ma giostrarsi male nelle sovrapposizioni) e soprattutto...F A R E   T A R D I I I I

Beh, quest’estate non mi sono fatto mancare nulla, in tutti (ma proprio tutti) i sensi.

Mi crogiolo un po’ nel fatto che certe vicissitudini familiari mi abbiano reso un po’ più saggio. Lo verificherò soprattutto alla ripresa: il trucco sarà quello, nel mezzo di un vortice marasmatico, di dedicarsi/concedersi un po’ di tempo (dai 15 ai 30 minuti) facendo qualcosa per se stessi.

Sarà una soddisfazione il poterci riuscire. Anche se mi viene in mente una famosa canzone degli U2 il cui titolo recita nonhoancoratrovatoquellochestocercando.

 

 

ULTIM’ORA: è tutto il pomeriggio che mi ha preso un misterioso senso di scoramento di cui non trovo la causa (so per certo che non si tratta dell’ufficio).

Pubblicato il 4/9/2013 alle 15.14 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web