Blog: http://Tenebrae.ilcannocchiale.it

BUGIE, IPOCRISIA E COMPROMESSI

           

GLI OCCHI GIALLI DEI COCCODRILLI – Katherine Pancol

 

Un libro veramente bello. Ma non è un libro: sono tre, quattro libri che si intrecciano l’uno con l’altro. Non c’è soltanto bravura nello scrivere, nel descrivere situazioni e personaggi a tutto tondo. A monte si capisce che è stato ideato qualcosa per cui tutto si muove. Ogni personaggio si serve dell’ipocrisia per vivere. La vita di ciascuno si basa principalmente sulla B U G I A. Io voglio far credere qualcosa al mondo. Più difendo questa bugia, più il mondo mi crede, crede alla mia apparenza così come voglio io.

Chi vuole essere invece di apparire, è costretto a vivere in disparte, o all’ombra di chi appare. Peggio: AL SERVIZIO di chi appare.

Le due sorelle al centro della storia (ma ci sono anche altri personaggi importanti nella vicenda) percorrono strade parallele: Iris, la maggiore, oltre ad essere ricca sa giostrarsi alla grande nella società, nelle situazioni mondane; Josephine è il suo esatto contrario perché deve sempre fare i conti con il bilancio familiare (anche dei sentimenti). Iris, per noia, si inventa una bugia in società che alla lunga non può sostenere se non con l’aiuto della sorella. Josephine, suo malgrado, si trova a scrivere un imponente libro (quanti dettagli!!) su un argomento a lei congeniale, e così salva la pelle della sorella. Pur essendo ripagata da Iris dal punto di vista economico, Josephine, vedendo il successo del libro inizia a mordere il freno e quindi si costringe al silenzio...

Questo stralcio di vita (perché come recita la quarta di copertina questo libro è vita) si innesta in mezzo ad altre circostanze caratterizzate da finti sentimenti, compromessi, amanti e facciate da salvare.

Il titolo è il primo di una trilogia...Non vedo l’ora!

Pubblicato il 25/9/2011 alle 14.26 nella rubrica ascoltando l'orizzonte.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web