Blog: http://Tenebrae.ilcannocchiale.it

LA PIETRA, LA CARTA, LA FORBICE

           

LE CORREZIONI – Jonathan Franzen

Now quoting il capitolo dedicato alla vita coniugale di Gary e Caroline. Sembra vero, reale. Ripicche, sotterfugi, piccole azioni subdole sembrano prese pari pari dalla vita quotidiana di una famiglia. Ma questa “perfezione descrittiva” è ravvisabile anche in molte altre parti del libro, dove le dinamiche familiari sono messe in evidenza prima di ogni altra cosa.

Chi è il più forte? Tutti e nessuno: dipende da come si incontrano/scontrano i personaggi della storia; dipende da come si usa la diplomazia all’interno della famiglia. E dove sei forte con qualcuno, sei debole con qualcun altro. Ma anche viceversa: Caroline, per sfinimento, convince il marito a ritenersi un debole per mezzo anche di sottili ricatti; Gary per compensare questo cerca di fare il forte, il duro con altri famigliari.

E alla fine ci si accorge che l’educazione è sì fondamentale, ma la realtà finisce per correggere e aggiustare in qualche modo i precetti ricevuti.

Qua e là sono presenti alcune lungaggini, non proprio necessarie alla storia, ma necessarie a comprendere la dinamica del suo insieme.

Pubblicato il 19/9/2011 alle 11.39 nella rubrica ascoltando l'orizzonte.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web