Blog: http://Tenebrae.ilcannocchiale.it

RACCONTO LADRO - FILM

(estratto da un racconto che non verrà MAI pubblicato)

FILM

Sembra una serata come molte altre.

Le solite cose prima di andare a dormire. Un po’ di tivù, le pagine di un libro, qualche giornale.

E a letto mi accorgo di non dormire. Ma non è una di quelle nottate dove si percorrono chilometri sotto le lenzuola girandosi da una parte e dall’altra, per incessanti pensieri che allontanano dal sonno.

E’ invece un momento sereno. Di tranquillità. Di estasi. Sul soffitto vedo scorrere immagini a colori (a colori!!) sulla cui logica non è il caso di dibattere. Sono una, due, cinque storie.

Aumentano. Diminuiscono. Aumentano di nuovo. In parallelo, in successione, in sinossi. E buona parte di queste storie ha ***** come protagonista.

Allora capisco tutto.

Tessere magiche che…

No. Non mi addentrerò in metafore psichedeliche per spiegare qualcosa di fondamentale. Quando te lo senti, te lo senti e basta. Non è uno dei miei soliti film. Anche se è solo da un breve periodo che la frequento, so di non potermi più sbagliare.


In tutta questa atmosfera gradevole, quasi di ebbrezza, c'è solo un dettaglio negativo che mi fa incazzare di brutto. 

Di non aver realizzato prima di essermi innamorato di *****.

 

 

 

Pubblicato il 12/7/2011 alle 15.36 nella rubrica work in progress.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web