.
Annunci online

signore e signori, ecco a voi il SILENZIO
QUE SERA...?
post pubblicato in diario, il 28 gennaio 2013

IL FUTURO A MEDIO TERMINE

 

NELLE DATE DI SCADENZA DEGLI ALIMENTI

 

“DOVE SARO’/COSA FARO’ IL 14 APRILE?”


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. que sera sera ascoltando l'orizzonte

permalink | inviato da Tenebrae il 28/1/2013 alle 22:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
a proposito di M E M O R I A...
post pubblicato in ascoltando l'orizzonte, il 27 gennaio 2013

Fonte: Youtube

A mio modesto parere...
post pubblicato in diario, il 27 gennaio 2013
N e g a z i o n i s t i

per me

non avete capito


un  C A Z Z O!!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. diario 27 gennaio la memoria

permalink | inviato da Tenebrae il 27/1/2013 alle 9:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
FURTI
post pubblicato in fattore mabuse, il 25 gennaio 2013

Tempo fa potevo chiamarli furti con destrezza. Adesso sono semplici furtarelli da principiante.

Alludo ai furti di tempo.

Tempo fa riuscivo a ritagliarmi ampi spazi di tempo per cose mie, soprattutto il leggere: mettevo in pausa il lavoro (non in ufficio, chiaramente) e mi dedicavo a svaghi di vario genere.

Il ritorno sulla ‘rotaia’ poi, era tranquillo: tutto andava sempre liscio, tant’è vero che ne risentiva positivamente anche il mio modo di lavorare.

Quest’anno il tempoi sembra scorrere a velocità doppia: se ti diverti, le cose finiscono prima; se hai da lavorare, non fai in tempo a finire una cosa che scopri di essere già in ritardo su un’altra.

Per cui, il furto si riduce ad un semplice ritaglio, fatto di nascosto per paura di essere ripresi dal primo passante. Anche adesso dovrei fare altre cose, invece mi sono imposto di scrivere questo post, altrimenti il mio blog non veniva più aggiornato. Riguardo i libri, leggo sul pullman, in coda alla posta. Se devo fare trasferte in treno, spero sempre di non dover occuparmi di specifiche pratiche nel corso del viaggio, ma di potermi dedicare al libro nel modo che voglio. E non posso portarmi il libro che voglio: tra quelli che ho da leggere (15!!) devo scegliere sempre il meno ingombrante o quello con una storia non troppo impegnativa.

Di recente ho letto SORRY, un giallo: è un libro che anche se lo abbandoni per un paio d’ore, rischi di dimenticarti i dettagli più importanti.

Adesso siamo sotto semestrali (quest’anno sono più serrate) e il tempo è davvero tiranno. Nelle trasferte (che cerco di non fare in auto) mi accompagna la biografia di Tina Modotti.

Tirando le somme, non mi dedico solo al lavoro: lo scorso week end sono stato vicino a Venezia per un compleanno; vedo amici, vado a nuotare (anche quello con peripezie rocambolesche). Ma alla fine la sensazione è che non c’è la giusta sovrapposizione tra le cose: spesso (ma non sempre) mi ritrovo in un posto con il desiderio di essere da un’altra parte. Rimangono solo questi ritagli, più o meno grossi.

La vita non è accontentarsi, ma adesso è opportuno accontentarsi ANCHE di questi ritagli se si vuole avere un po’ di serenità.

A proposito di libri, colgo l’occasione per un appello da queste pagine.

SCRITTORI!

Vi invito per i prossimi 3-6 mesi ad occuparvi di attività altamente atrofizzanti per il cervello, in modo che per un po’ non vi venga voglia di scrivere. L’appello non vuole essere un invito alla controcultura. Semmai un invito a rallentare la produzione in modo che io possa esaurire i titoli che ho acquistato: escono storie troppo interessanti e/o curiose che non posso lasciare sullo scaffale (anche perché se no molti di questi spariscono dai cataloghi).

Quindi...SCRITTORI!...NON SCRIVETE!!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. fattore mabuse furti SCRITTORI!

permalink | inviato da Tenebrae il 25/1/2013 alle 16:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
ironia? sarcasmo? V E R I T A'???
post pubblicato in pensieri al balcone, il 14 gennaio 2013

Fonte: Youtube

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pensieri al balcone way of life

permalink | inviato da Tenebrae il 14/1/2013 alle 16:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Avere, Essere (ed Esserci)
post pubblicato in ascoltando l'orizzonte, il 9 gennaio 2013

Ho un’età, né giovane né vecchia. Sono senza figli, mogli o fidanzate. Niente di che: è stata una mia scelta. Attualmente non è mia intenzione averne.

Ho ancora tutti e due i genitori: è una fortuna che alla mia età non hanno proprio tutti. Il tempo, però, è inesorabile con qualsiasi categoria: padri, madri, figli, adulti in generale, e anche bambini (purtroppo). I miei genitori, nonostante siano in discreta forma (mamma è una lippa con l’I-pad; babbo non ha rivali in cucina), non sono più giovani anagraficamente. Il pensiero più frequente di questo periodo? Quando non ci saranno più. Io sarò sicuramente vuoto, di un vuoto colmabile dall’affetto di un’ALTRA famiglia, che però non c’è. Adesso all'idea di mamma e papà assenti, i sentimenti sono in alternanza: noia, spensieratezza, affetto, distacco, pesantezza, intransigenza, silenzio, ecc. Se c’è il loro nome sul display del telefono, ecco il mio u f f f: se è papà il blabla ha breve durata (ma l’ascolto è unilaterale... solo da parte mia); se è mamma le cose sono decisamente più lunghe. Forse perché io e lei abbiamo una maggiore confidenza, nonostante alcuni recenti silenzi da parte mia a seguito di suoi atteggiamenti che non sono stati di mio gradimento.

E un domani? Come saranno le giornate senza di loro?

Loro ADESSO ci sono, sono lì, pronti ad un aiuto, opportuno in certi casi, fuori luogo in certi altri. Adesso, oggi, ci sono. Ma ci sono pure i miei capricci, perché magari non ho voglia di essere sufficientemente presente nei loro confronti.

Ma domani? Ho paura della sofferenza. Ci sarà la ricerca del conforto fraterno per non avere più dolore? Improbabile. Siamo più vicini ora, rispetto a dieci anni fa, ma non è ancora un legame. Non abbiamo quasi mai bisogno dell’altro: le nostre valvole di sfogo sono sicuramente altrove (chissà come sarà il nostro rapporto da vecchi, ndr).

Prima o poi ci sarà questa assenza dei genitori, compensabile con i rimpianti, ma sicuramente in modo inefficace.

Ma avrò pure qualche amico accanto: questa sarà la mia speranza.

this means nothing to me...
post pubblicato in ascoltando l'orizzonte, il 8 gennaio 2013


Fonte: youtube


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ascoltando l'orizzonte ?

permalink | inviato da Tenebrae il 8/1/2013 alle 16:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Bilanci? naaaa!!
post pubblicato in pensieri al balcone, il 5 gennaio 2013

Eccoci arrivati. Tra poco ci sarà il capolinea di queste vacanze. Bilanci? Naa... Roba triste, da invertebrati. Ho visto gente, fatto cose (e comprato libri). Rimangono alcune considerazioni da fare.

Il mondo è bello perché è vario o perché è avariato?

Ho notato che certa gente fa fatica a divertirsi. Per organizzarmi l’ultimo dell’anno mi è sembrato di affrontare le grandi manovre dell’esercito al fronte: volevo coinvolgere in una situazione alcuni amici che tra di loro non si conoscevano. Niente di che: una tranquillissima serata in casa fuori Milano (e nemmeno troppo distante da bauscia city). Boh... Invece di scegliere me, un po’ di gente ha preferito passare l’ultimo dell’anno in famiglia, con mamma e papà. Non è mia abitudine discutere scelte ed opinioni altrui (ehm... a volte mi capita). Capisco che forse la mia sia una fissazione e che il 31 dicembre sia una data come un’altra. E’ una sera come molte, ma è anche vero che è una sera dove non devi pensare all’ora in cui DEVI svegliarti l’indomani. In sostanza, SE FAI TARDI, NON E’ UN PROBLEMA.

Io? Alla fine ho passato l’ultimo con chi volevo io (b t w: grazie ancora Oggi Mordo), permettendomi pure l’afterhour.

E adesso? Ahimé, son già entrato nella logica della fabbrica: sono già con la mente rivolta ad alcune scadenze e quindi non mi sto godendo gli ultimi giorni di vacanza come vorrei (anche se adesso sto scrivendo seduto e comodo al tavolo di un bar).

Un’altra settimana di vacanza? Mmmh... Non mi sarebbe dispiaciuta (hehe).


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pensieri al balcone reprise

permalink | inviato da Tenebrae il 5/1/2013 alle 10:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
LA MIA PRIMA FOTO SUL BLOG
post pubblicato in diario, il 3 gennaio 2013

Tra fratelli

Fratello minore(Fmin): “Uh che bello specchio!”

Fratello maggiore(Fmag): “Sì, vero.”

Fmin: “Perché non mi fai una foto dove lo specchio mi incornicia?

Fmag: “Bell’idea...”

Fmin: “Attento però, mettiti in modo da non essere nella foto, capito?”

Fmag: “Per chi mi hai preso??”

 

Ed ecco il risultato del signor perchimihaipreso??


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. diario portraits

permalink | inviato da Tenebrae il 3/1/2013 alle 21:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
UNITED COLORS OF TENEBRAE
post pubblicato in pensieri al balcone, il 1 gennaio 2013

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pensieri al balcone kaleidoscope

permalink | inviato da Tenebrae il 1/1/2013 alle 16:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia dicembre   <<  1 | 2  >>   febbraio
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca