.
Annunci online

signore e signori, ecco a voi il SILENZIO
PLEASED TO MEET YOU...(plistumitciu)
post pubblicato in ascoltando l'orizzonte, il 15 luglio 2011

IL MAESTRO E MARGHERITA – Michail Bulgakov

 

 

Armonia degli opposti. Fatica. Ironia. Lungaggini. Storie che si intrecciano vorticosamente. Storie avulse. La magia. Il diavolo. La razionalità.

Forse mi sono creato troppe aspettative su questo libro. Sta di fatto che non ho mai faticato così tanto per concluderne la lettura. Forse, però, non è colpa del libro: forse ero io a non essere del tutto sintonizzato su queste vicende.

Nel dedalo di tutte queste sfaccettature della trama, chiaramente si distingue la vicenda che dà il titolo al romanzo: il tono, il registro di scrittura sembrano più elevati rispetto al resto e dotati di un maggiore  lirismo.

Non mancano di certo personaggi originali e fuori dagli schemi (Azazello rules; il gatto nero) le cui caratteristiche danno all’insieme il pregio di essere A V A N T I  per il periodo in cui il libro è stato scritto.

Oltre ad una parodia di tutti i meccanismi burocratici tipici di un’Unione Sovietica del secondo dopoguerra, dal libro si può trarre una morale: se ti metti contro il diavolo, se vuoi combatterlo con tutta la violenza razionale che hai, finisci male e isolato dal resto del consesso umano; se ti avvicini a lui bonariamente, ma pur sempre con distacco, potrai godere di qualche beneficio.

In fondo, si dice che il diavolo non sia così brutto come lo si dipinge…

Sfoglia giugno        agosto
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca